BOOKING

Oltre lo Sci

- CIASPOLE

Nella nostra località abbiamo la possibilità di percorrere diversi sentieri battuti e messi in sicurezza dalle Guide Alpine:

MARILLEVA 1400 - MADONNINA DELLE CIME

Località: MARILLEVA 1400
Accesso: Parcheggio Residence Artuik
Quota di partenza: 1.400 m
Quota max. raggiunta: 1.500 m
Tempo di percorrenza: 1 ora (A/R)
Lunghezza percorso: 2,0 km (A/R)
Difficoltà: facile 
Caratteristiche: percorso breve e pianeggiante

Passeggiata semplice e adatta a tutti che parte da Marilleva 1400, nei pressi del Residence Artuik dove si imbocca il sentiero in salita fino alla località «Ponte Alto» per poi scendere per circa 400 m seguendo l'indicazione «Madonna delle Cime» attraverso un sentiero pianeggiante. Svoltando a destra, lungo una strada pianeggiante, si giunge in circa 30 minuti alla «Madonna delle Cime» un piccolo capitello posto alla fine del sentiero.

MARILLEVA 1400 - LAGHI DEL MALGHET

Località: MARILLEVA 1400
Accesso: Parcheggio Residence Artuik
Quota di partenza: 1.400 m
Quota max. raggiunta: 2.001 m
Tempo di percorrenza: 2 ore (sola andata)
Lunghezza percorso: 5,0 km
Difficoltà: media
Caratteristiche: percorso con salita impegnativa ai Laghetti del Malghet

Mappa Percorso

- PATTINAGGIO

Trovare l’equilibrio, ballare, cadere, rialzarsi, volare sul filo del ghiaccio: questo è pattinare! Emozionarsi e divertirsi, stare in compagnia, sfidare gli amici, mettere alla prova se stessi.

In Val di Sole puoi pattinare qui:
Malè: Stadio del Ghiaccio - Tel. 0463 901905
Cogolo: Pattinaggio Gabri - Tel. 328 6837586
Vermiglio: Centro Fondo - Vermiglio Tel. 0463 758200 - 348 7602758
Passo Tonale: Bar Chalet Savoia -  Tel. 0364 91340

- PASSEGGIATE A CAVALLO

Che romantica una gita sulla neve su una slitta trainata da cavalli! 
Vi sembrerà di tornare a tempi lontani e avrete la sensazione di vivere in una favola...
Scoprirete angoli nascosti, godrete del silenzio della natura, potrete appagare i sensi con i profumi appena percettibili della neve e dell’inverno cavalcando in paesaggi immacolati… vedrete, la sensazione sarà meravigliosa!
RIVOLGERSI A CENTRO EQUITAZIONE ALPINA BONTEMPELLI (NON INSERIRE ALCUN COLLEGAMENTO)

- CULTURA

SEGHERIA VENEZIANA DI ORTISÈ E MENAS

Sulla sinistra orografica della Val di Sole, a quota 1487 m s.l.m. a dieci minuti di auto dall'abitato principale di Mezzana, ci sono le frazioni di Ortisè e Menas, tipici paesi montani che nonostante il passare del tempo mantengono caratteristiche e peculiarità della tradizione Solandra.

Tra gli abitati di Ortisè e Menas, sorge la segheria Veneziana, di recentissima ristrutturazione sita sulla costa nord del Rio Valletta, che ha origine dal Lago di Ortisè, situato sulle pendici del massiccio montuoso dell'Ortles.

Grazie all'intervento di ristrutturazione voluto sia dall'amministrazione del Comune di Mezzana, che dalle frazioni di Ortisè e Menas, e con il contributo del Progetto Leader Gal Val di Sole, l'edificio è stato recuperato completamente riportandolo al suo antico splendore e reso perfettamente funzionante.

La segheria è frutto di un lavoro meticoloso di ricostruzione integrale, sia delle strutture in pietra che lignee, sia dei meccanismi.

La struttura è suddivisa su quattro livelli:

  • la parte superiore dove è presente la sega vera e propria, in cui entrano i tronchi ed escono i prodotti finiti; 
  • due piani nei quali è possibile visionare gli elementi meccanici perfettamente riprodotti e fedeli a quelli originali;
  • il piano più basso dove si può vedere il motore della struttura: la turbina, che grazie alla forza motrice dell'acqua, incanalata dal vicino torrente, genera la forza motrice e meccanica necessaria al funzionamento.

ORARI DI VISITA:

La segheria può essere visitata, previa prenotazione all'ufficio informazioni DEL CONSORZIO MEZZANA MARILLEVA ANCHE TELEFONICAMENTE AL N. 0463.757588

CASTELLO SAN MICHELE AD OSSANA

Castel San Michele, chiamato così dal santo a cui era dedicata la cappella, o CASTELLO DI OSSANA, sorge su uno sperone di roccia, posto in posizione strategica tra la regione trentina e l'Alto Bresciano e godeva di una piena amministrazione civile e penale coperta dalla Curia Episcopale. Molto probabilmente risale all'EPOCA DEI LONGOBARDI, ma le prime notizie scritte risalgono al 1191. Alla guida del castello si succedettero varie famiglie nobili: dai Principi Vescovi di Trento ai conti Tirolo-Gorizia, poi nel XV secolo l'investitura passò ai de Federici, quindi agli Heydorf ed ai Bertelli. A cavallo fra Ottocento e Novecento fu comproprietaria del maniero Bertha von Suttner, Premio Nobel per la pace nel 1905. Il castello presenta nel suo possente MASTIO, alto circa 25 metri, l'elemento architettonico più caratteristico e meglio conservato dell'intero complesso.


ORARI DI APERTURA inverno 2019:

Apertura in occasione dell'evento Presepi e Musica

Dall'1/12 al 6/1 2019 tutti i giorni 10.00 - 22.00.

Visite guidate dal 7/12 al 9/12 e dal 22/12 al 6/1 ore 15.00 e 17.00.

INGRESSO A PAGAMENTO

  • adulti: € 1,00
  • under 12 e possessori TRENTINO GUEST CARD: GRATIS

CASTEL CALDES

La tipologia architettonica di Castel Caldes è il frutto dell'incontro delle diverse CULTURE VENETA, TEDESCA e LOMBARDA, tipico di questa zona al confine del Principato vescovile di Trento. La grande casa-torre duecentesca a cinque piani eretta dalla famiglia Cagnò nel 1464 venne donata alla famiglia Thun che inglobò la primitiva torre in un nuovo edificio a pianta quadrata che corrisponde nelle forme all'attuale castello. Nel corso dell'Ottocento fu acquistato da una famiglia locale, mentre oggi è di proprietà della Provincia autonoma di Trento, che lo ha restaurato e trasformato nella prestigiosa sede di esposizioni temporanee ed avvenimenti culturali.

L'intervento di restauro e di recupero di Castel Caldes ha riguardato principalmente le opere di demolizione degli edifici novecenteschi e sistemazione delle aree esterne, la realizzazione di nuove scale per i collegamenti, il restauro e la realizzazione di nuovi pavimenti e serramenti e la manutenzione delle coperture. L'interno è affascinante e presenta soffitti a volte, rivestimenti lignei e sale affrescate. Notevoli sono la stanza del conte ed il salone da ballo. Fa parte del gruppo monumentale del castello la piccola CHIESETTA dedicata alla Beata Vergine Maria, costruita alla fine del Cinquecento.

PERIODO DI APERTURA Inverno 2019:

Da martedì 05/11 a venerdì 20/12: sabato e domenica 9.30 - 17.00;

Da sabato 21/12 a lunedì 06/01: da martedì a domenica 9.30 - 17.00;

Da martedì 07/01 a venerdì 03/04 chiuso;

Da sabato 04/04 a giovedì 30/04: da martedì a domenica  9.30 - 17.00.

Altre aperture: 23/12, 30/12, 13/04.

I lunedì non festivi, 25/12 e 1/1 chiuso. 

L'attuale mostra "Collezione cavallini Sgarbi" - Da Niccolò dell'Arca a Francesco Hayez a cura di Vittorio Sgarbi è prolungata fino al 6/1.

- FORTE STRINO

Forte Strino si trova lungo la strada del Tonale, fra l'omonimo Passo ed il paese di Vermiglio. Costruito nel 1860, appartiene al sistema di fortificazione del territorio trentino, ideato dallo stato maggiore austriaco, all’indomani delle guerre d’indipendenza, quando il trentino si trovò a essere confine meridionale dell’Impero Austro-Ungarico.

Il forte, come pure il paese di Vermiglio, ebbe un ruolo di prima linea durante la Prima Guerra Mondiale e oggi, a quasi 80 anni dalla fine degli eventi che lo videro protagonista, è stato riportato alla luce, con un paziente lavoro di scavo e ripristino quasi archeologico, per essere destinato a museo storico della "Guerra Bianca".

Orari di apertura - Inverno 2019

7  dicembre 14.00 - 17.30

8 dicembre 10.00 - 12.30

dal 26 dicembre al 5 gennaio 14.00 - 17.30

dal 9 gennaio fino a pasqua ogni giovedì e domenica 14.00 - 17.30

Ingresso a pagamento.

- CITTÀ DI TRENTO

Una città da vivere. Incastonata nel cuore delle Alpi, la città si sviluppò al tempo dei Romani.

E di quel periodo conserva ancora parecchi elementi, a partire dallo spazio archeologico sotterraneo di piazza Cesare Battisti per continuare con la basilica paleocristiana, che offrono rari ma completi esempio di urbanistica romana, in un allestimento affascinante e suggestivo.

Nel corso della sua millenaria evoluzione Trento ha saputo attrarre elementi di tradizioni tra loro molto diverse, provenienti dal Nord e dal Sud Europa, fondendoli in un mix davvero unico, tanto da essere stata scelta come sede del Concilio della Controriforma (1545-1563).

Dal punto di vista culturale la città propone una gamma davvero ampia di alternative: dalla Storia con la "s" maiuscola che si respira nell'austero Castello del Buonconsiglio agli aspetti particolari della vita della Chiesa presentati al Museo Diocesano, alle mille iniziative ed eventi a carattere scientifico del nuovissimo MUSE Museo delle Scienze, affiancato dalla villa-fortezza cinquecentesca di Palazzo delle Albere. Da non perdere poi Le Gallerie di Piedicastello e il Doss Trento, dove ci si potrà immergere nella storia del Trentino e visitando il Museo delle Truppe Alpine.

In inverno Trento diventa la capitale alpina del Natale, grazie ad uno dei mercatini più rinomati e apprezzati.

SCOPRI I SERVIZI OFFERTI DALLA TRENTINO GUEST CARD

VISITA i migliori musei, castelli, fortezze, siti naturalistici, terme

VIAGGIA in pullman e treno

... in tutto il Trentino!

Scopri di più
Webcam
Monte Vigo da malga PancianaDolomiti di BrentaGruppo Ortles-CevedaleVal PancianaPista delle RoccePista Grostè
Piste e impianti

Situazione aggiornata in tempo reale!

Scopri di più

Mobilità in Val di Sole

Qui trovi tutti i mezzi di trasporto e le informazioni utili per muoversi in Val di Sole.

Scopri di più

Oltre lo Sci

Divertirsi in Val di Sole senza sciare

Scopri di più

Dove mangiare

Una selezione dei migliori ristoranti e pizzerie di Mezzana e Marilleva dove potrai degustare le ottime prelibatezze che la località offre ai propri ospiti.

Scopri dove mangiare

Offerte Inverno

Scopri tutte le offerte disponibili per l'inverno. Scegli il periodo migliore per soggiornare a Mezzana Marilleva!

Consulta le offerte